Le interviste di Ohhh Claudia Porta: allena il pavimento pelvico con lo Yoga

Quando sono andata al Mammacheblog ho finalmente conosciuto di persona Claudia Porta, che già seguivo da qualche tempo sul web. Per chi non la conosce: Claudia ha un blog – La casa nella prateria – che ha aperto quando ha deciso di trasferirsi in Provenza con la sua famiglia. In questi anni è stato bello seguire la sua “crescita”, la nascita della terza figlia, la passione per lo yoga. Oggi Claudia è autrice di vari libri, blogger, e una insegnante di yoga speciale: riesce ad essere sempre chiara e coinvolgente, accompagnandoti per mano nel cammino di consapevolezza di sé che la pratica yoga comporta.

Per questo, visto che in questo periodo parliamo tanto di pavimento pelvico (già in un post precedente abbiamo ricordato come la pratica yoga ci aiuta a tenerlo in forma), ho chiesto a Claudia di rispondere a qualche domanda, e di guidarci in qualche semplice esercizio. Lei è stata così gentile da preparare anche un video per noi.

Lo yoga può aiutarci a migliorare la vita sessuale?

Certo! Lo yoga aiuta ad acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo, il che non può che giovare alla sfera sessuale. Praticando regolarmente, si assume inoltre una maggiore fiducia in sé, oltre ad una migliore tonicità, che non fa mai male, sia sotto le lenzuola che fuori. Molte donne hanno un’immagine falsata del proprio corpo: attraverso lo yoga impariamo a “sentirlo” ed amarlo, invece di guardarlo dal di fuori con occhio ipercritico, come siamo abituate a fare.

Ci sono asana che influiscono sulla sfera sessuale?

Alcune posizioni possono contribuire a migliorare la nostra vita sessuale. Penso ad esempio a Bidalasana, la posizione del gatto, che contribuisce a tonificare il pavimento pelvico, a Setu Banda Sarvangasana, la posizione del ponte, che consente un maggiore afflusso di sangue alla zona genitale, o a Mula Bandha, che può essere effettuato indipendentemente o combinato con qualsiasi asana.

Che asana consiglieresti alle donne che lamentano un calo del desiderio?

Sicuramente Bhujangasana, la posizione del cobra, che apre il cuore e stira la zona compresa tra il cuore stesso e i genitali. E Baddha Konasana, la posizione del ciabattino, che permette di riallineare la colonna vertebrale lasciando circolare liberamente l’energia e apre contemporaneamente il bacino, preparandolo per… non si sa mai!

Ti va di spiegarci cos’è il Mula Bandha? 

Mula Bandha è uno dei tre “sigilli” (o chiusure) e viene praticato allo scopo di trattenere l’energia all’interno del corpo. Come spesso accade con lo yoga, gli “effetti collaterali” sono molteplici e sempre benefici. In questo caso il movimento, identico a quello previsto dagli esercizi di Kegel, permette di rinforzare i muscoli del pavimento pelvico mantenendoli sani e flessibili a lungo.

Claudia ha preparato per noi un video per guidarci negli esercizi di Bidalasana e Mula Bandha.

In questo video, Claudia Porta ti spiega come individuare i muscoli del pavimento pelvico e come praticare alcuni semplici esercizi per mantenerlo tonico e in salute.

Tra l’altro, lo sai vero che stiamo lavorando sul pavimento pelvico con un percorso a puntate via mail? Obiettivo: Vagiaina Superpower! Cosa aspetti a iscriverti?

newsletter pavimento pelvico

Chiudi e non ti scoccio più NEWSLETTER
Newsletter

5 € per te se ti iscrivi alla newsletter:







Dai, iscriviti subito!
ti sto iscrivendo alla newsletter...