Coppia e desiderio Il desiderio nelle coppie: perché svanisce?

Non rovinare quello che hai desiderando ciò che non hai. Ricorda che ciò che ora hai un tempo era tra le cose che speravi di avere. (Epicuro)

Come mai il desiderio sessuale, o anche il buon sesso, svanisce così spesso, perfino in quelle coppie che continuano ad amarsi molto nel tempo?
E perché tutto ciò che è proibito e trasgressivo risulta erotico e rende il desiderio così potente?
Quando amiamo il nostro partner come ci sentiamo?
E quando desideriamo qualcuno o qualcosa ci sentiamo allo stesso modo o diversamente?

I bisogni in “contrasto”

Questi e altri quesiti sono al centro del percorso di esplorazione del desiderio nelle coppie che porto avanti, qui e nella mia professione.
È una tematica che suscita molto interesse e curiosità, probabilmente anche perché ci troviamo in un’epoca in cui cerchiamo di vivere la sessualità per lungo tempo. E non per “sfornare” decine di figli, né per un mero dovere coniugale, ma perché vorremmo fare sesso in modo piacevole, avendone voglia e traendone beneficio da più punti di vista.

Osservando e studiando le coppie che vedo nel mio studio, o che conosco nella vita quotidiana, mi sono resa conto che nelle relazioni sentimentali esistono due gruppi di bisogni fondamentali per i partner:

  • da un lato il bisogno di certezza, sicurezza, presenza e affidabilità
  • dall’altro il bisogno di novità, mistero, avventura e ignoto.

Va da sé che a tutti noi risulta difficile conciliare queste esigenze così diverse tra loro.

Il conflitto fra amore e desiderio

Un altro problema risiede nel conflitto che si genera tra amore e desiderio: quando amiamo vogliamo conoscere tutto dell’altro, vogliamo ridurre le distanze e sentirlo molto vicino.

Quando desideriamo invece non vogliamo camminare in terreni a noi familiari, ma vogliamo qualcuno dall’altra parte che possiamo raggiungere, e che desideriamo andare a trovare: è nello spazio tra noi e l’altro che possiamo trovare lo “slancio erotico”.

All’interno di una relazione dovremmo cercare di guardare il partner dalla giusta distanza: né troppo vicino, né troppo lontano.

Come si ristabilisce la “giusta distanza”?

Alcuni studi sul tema hanno evidenziato che ci sentiamo più attratti dall’altro quando lo vediamo appassionato in qualcosa che ama fare oppure quando è radioso e autosufficiente o, ancora, quando ottiene l’attenzione e l’ammirazione degli altri.
In queste circostanze, quella stessa persona che amiamo da tempo potrà apparirci sotto una luce diversa, potremmo avere una percezione differente di lui o di lei, come se cogliessimo qualcosa di nuovo o di sconosciuto, che inevitabilmente ci attrae.

Gli altri ingredienti “anti-afrodisiaci” nelle coppie

La routine quotidiana, lo stress e la stanchezza di certo ci remano contro, ma non solo!
Un fatto sconcertante, a mio avviso, è che gli elementi che nutrono l’amore – come la condivisione, la protezione, la reciprocità – a volte sono gli stessi che soffocano il desiderio e la passione, poiché questi ultimi sono spesso connessi a sentimenti che non vanno d’accordo con l’idea di coppia che immaginiamo: gelosia, dominio, potere, aggressività, malizia.

Ecco quindi che il punto sta nel riuscire a conciliare, nel tempo, più aspetti divergenti tra loro: la connessione con la giusta distanza, la sicurezza con l’avventura.

Per niente facile direte!
Assolutamente vero, ma non per questo è impossibile; ciò che non dobbiamo dimenticare di fare è cercare di restare connessi con noi stessi, in presenza dell’altro, per non “fonderci” con lui o lei perdendo di vista le caratteristiche che ci attraevano durante i primi incontri…
Inoltre, diamo spazio all’immaginazione di qualcosa che faremo insieme, di qualcosa che vorremmo da lui, coltivandola attraverso il gioco, la fantasia, la creatività.
Quando desideriamo dobbiamo entrare in uno spazio in cui non ci sono responsabilità o compiti da portare a termine, né aspetti di cui prendersi cura, ma libertà, respiro, possibilità di essere ciò che siamo e che vogliamo, come individui singoli che si incontrano e si ritrovano continuamente.

Chiudi e non ti scoccio più NEWSLETTER
Newsletter

5 € per te se ti iscrivi alla newsletter:







Dai, iscriviti subito!
ti sto iscrivendo alla newsletter...