Coppia e desiderio Le armi segrete della seduzione

“Non è il viso che colpisce, ma le espressioni.
Non è il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove.
Non è spesso l’aspetto fisico che ci attrae, ma sono i modi di fare di una persona.”
(Marylin Monroe)

Seguendo l’onda del desiderio e volendolo vivere e sentire in modo completo, vorrei condividere con voi qualche riflessione sulle “armi” in nostro possesso per sedurre.
Spesso non sono così visibili, e a volte crediamo che serva chissà cosa, o di dover essere chissà chi, per riuscire ad apparire attraenti.

La buona notizia, invece, è che abbiamo con noi, ogni giorno, tutto ciò che serve per “colpire nel segno”.

Così, anche se non somigliamo a Belen o a Brad Pitt, abbiamo:

  • un corpo capace di muoversi e di “comunicare” qualcosa a chi ci sta accanto
  • una voce che può essere modulata a nostro piacere a seconda dell’uso che vogliamo farne
  • una gestualità capace di incantare, se lo vogliamo, anche il più algido dei partner.

Nel mio studio privato incontro spesso donne o ragazze convinte di non essere attraenti, di non saper sedurre un uomo; ascoltandole e osservandole, invece, io rimango spesso ammaliata, affascinata dal loro essere belle, ironiche, intelligenti e, quindi, seducenti.

In realtà il modo in cui ci vediamo, quel che pensiamo di mostrare agli altri, spesso non è quello che realmente gli altri percepiscono.

Ecco quindi una breve lista degli attrezzi della nostra “valigia seduttiva”. Si tratta di strumenti che portiamo con noi ogni giorno: leggendola, forse ti accorgerai di possedere più di quello che credevi, e potresti scoprire aspetti di te da affinare e da potenziare per riuscire a portare a te chi desideri.

1. Le movenze del nostro corpo

Come avrai intuito, non serve essere una “90-60-90” per conquistare un uomo; ciò che più conta è come noi ci sentiamo nel nostro corpo e come lo utilizziamo – e lo stesso vale per gli uomini, sia chiaro!
Piuttosto, troviamo uno stile di abbigliamento che ci valorizza e in cui ci sentiamo a nostro agio, senza forzature; se poi a questo aggiungiamo un portamento elegante ma rilassato e un sorriso pronto a comparire sul nostro volto, ecco che il gioco è fatto.

Vanno benissimo anche un paio di jeans e una t-shirt, se ad essi aggiungiamo quello che segue dopo…

2. La nostra voce

Esiste uno studio condotto recentemente dai professori di psicologia dell’Albright College di Reading, Pennsylvania, che conferma che le voci basse sono più attraenti per il sesso opposto.
Detta così non sembra una grande scoperta, ma c’è di più: è emerso che sia gli uomini sia le donne utilizzano un tono di voce più basso e mostrano un certo surriscaldamento quando si trovano a parlare con individui del sesso opposto che ritengono particolarmente attraenti.

Ciò significa che se parliamo con qualcuno che ci piace e abbassiamo il tono di voce, raggiungiamo ben due obiettivi: da un lato mostriamo il nostro interesse evitando di comunicarlo esplicitamente e dall’altro risultiamo decisamente più sexy, il che facilita le cose nella nostra impresa di conquista!
Dunque, ricordiamoci di abbassare il tono di voce e ben venga un mal di gola ogni tanto: pare che anche la voce roca risulti molto attraente!

3. Lo sguardo

Avete presente il classico gioco degli sguardi durante un corteggiamento?
Per far capire a chi ci piace che siamo interessati a “saperne di più”, lo guardiamo per qualche attimo, poi distogliamo lo sguardo, per ricominciare poi da capo.
Poi, quando inizia la conversazione, gli sguardi diventano più lunghi e diretti, ci si guarda negli occhi accennando un sorriso, e chi riceve questo sguardo si sente accolto, ascoltato, ammaliato…

4. La gestualità

Spesso capita che piccoli gesti, movimenti che per noi sono naturali e spontanei, abbiano sugli altri un effetto altamente seduttivo.
Giocherellare con una ciocca di capelli, magari attorcigliandola attorno ad un dito, oppure spostare i capelli da una parte con la mano, mordersi delicatamente un labbro, accavallare le gambe (non per forza alla Basic Instinct!): sono tutti piccoli gesti che facciamo quasi inconsapevolmente, ma che ci rendono unici e, per qualcuno, irresistibili.

Ecco, la valigia della seduzione è pronta: tutti abbiamo a disposizione strumenti da usare per sedurre qualcuno, dobbiamo solo esserne consapevoli iniziando a osservarci un po’ di più…

E non ricordiamocene solo quando vogliamo attrarre una nuova fiamma: la valigia della seduzione è preziosa anche per chi, in coppia, vuole riaccendere la fiamma che sembra essersi affievolita col passare del tempo.

Ma di questo parleremo più approfonditamente nella prossima puntata: non mancare!

via GIPHY

Chiudi e non ti scoccio più NEWSLETTER
Newsletter

5 € per te se ti iscrivi alla newsletter:







Dai, iscriviti subito!
ti sto iscrivendo alla newsletter...