Le guide di Ohhh Più Svakom per tutti

Una delle cose che più mi piacciono di questo lavoro è scegliere i prodotti che proponiamo. Non è semplice sai? Non basta vederli su Internet e via. Per quello ti capisco quando fai fatica a scegliere cosa prendere. Giustamente vorresti vederli dal vivo, toccarli, sapere se sono sicuri. O almeno spero che tu lo voglia, allora tutto il lavoro – che facciamo con tanta cura – di selezione e test, avrebbe finalmente senso. Appunto, questo lavoro lo facciamo noi. Non ti venderemmo mai un prodotto pericoloso, scadente, banale. Se te lo proponiamo, vuol dire che ha superato il test Ohhh.

Ad esempio, ora ti racconto una storia di ordinaria depressione: ovvero di quando siamo andati alla fiera di Hannover e di come l’incontro con Svakom ci ha salvato la giornata.

Cronache da Hannover

A ottobre io ed Enrico siamo stati a Erofame, una grande fiera di sex toys ad Hannover.
Ho visto cose che voi umani… Io ed Enrico ci siamo anche un po’ demoralizzati. 
Espositori: tutti troppo cinesi* o troppo volgari.

Dopo un giorno intero in fiera, fra falli che solo Polifemo, puzza di gomma scadente, ftalati che ti rincorrono per mangiarti intero, arnesi di tortura vari che dovrebbero essere vietati dalla convenzione di Ginevra, Enrico mi è andato in depressione: “Elena, se la quasi totalità degli espositori propone roba che non mi piace, mi devo fare delle domande? Sono io fuori dal mercato? Perché la gente mi diventa tutta vegana e poi non guarda cosa si infila nel **** (aggiungere preferenza del caso)?”.

Poi però, tra i tanti espositori, ti capita di imbatterti in progetti interessanti, come quello di SVAKOM. E allora anche a Enrico torna il sorriso. Perché allora senti che se loro hanno un mercato (hanno grande successo in USA, UK, Olanda, Germania, Francia e Spagna), forse possiamo farcela anche noi in Italia, anche se il mercato è quel che è, e tutti ancora si sentono troppo il Vaticano in camera da letto.

In mezzo a tutta quella che volgavità signora mia, i sex toys di Svakom, allegramente in contrasto cromatico con il tappeto bianco a pelo lungo su cui erano adagiati, mi hanno fatto l’impressione dell’acqua nel deserto, ed eravamo veramente tanto assetati.

gli svakom sul tappeto bianco di pelo

Svakom, chi era costui?

Parlando con i responsabili commerciali abbiamo potuto confermare la nostra prima impressione. Questi sex toys sono belli e ricercati nel design come gli omologhi di brand più famosi. E nello stesso modo sono affidabili e sicuri. 

Svakom dichiara nella propria mission di voler creare oggetti per il piacere usando soltanto tecnologia 100% green. E scusatemi se è poco. L’attenzione al design e all’ecologia si unisce a un’attenta ricerca sulle esigenze del piacere, che porta questa azienda a brevettare sistemi mirati a migliorare sempre di più l’esperienza di chi usa i suoi oggetti. E visto che non parliamo di frullatori, direi che l’attenzione alla soddisfazione del cliente è ancora più importante. Hanno proprio un team di sessuologi e di ingegneri che si occupa di fare test per rendere l’esperienza sempre più vicina a quella che gli “utilizzatori finali” sognano. Un po’ quello che ci avevano raccontato di fare anche gli amici di Jimmyjane.

Hanno inventato una “modalità intelligente“: spesso c’è bisogno di modulare le vibrazioni per stare al passo con il ritmo del proprio corpo. Con questa modalità le vibrazioni cambiano in automatico, seguendo un iter che imita il tuo percorso del piacere: dai preliminari, alla passione, al climax, fino alle carezze finali.

Altra innovazione: il sensual touch. Come i migliori amanti: tu li sfiori e loro si accendono. Come on baby, light my fire

Cos’altro è uscito da queste ricerche? 2 esempi su tutti.

Rabbit che si scaldano, sex toys dall’occhio indiscreto

Un rabbit autoriscaldante

Sembra banale? Eh insomma, mica tanto. Tu sei lì bella calda e invece il rabbit brrrr. Magari alle pinguine piace, a me, in sincerità, mehhh. Oppure ti fermi, lo scaldi un po’ con le mani, o sotto all’acqua tiepida. Ok, non è un problema insormontabile, ma ti devi comunque FERMARE. W il rabbit riscaldante (si chiama Lester).

Un vibratore che è anche un sexy-selfie-stick

Tutti gli articoli lo presentano così, ma insomma. Non sono proprio d’accordo. Presentato così mi dà l’idea di una visita ginecologica. Sai che sexy. Manderesti al tuo partner le immagini della tua endoscopia o gastroscopia?
No, perché fuori siamo anche belle, ma dentro siamo mucose, eh. E l’interno della vagiaina non mi pare ‘sta cosa così erotica.

Ma come ogni strumento dipende da come lo usi. Intanto, caratteristiche techiche: videocamera ad alta definizione e 4 lucine al led, che si sa, un’adeguata illuminazione è necessaria in ogni set, e qui stiamo parlando di una location piuttosto buia.

Non pensare tanto all’endoscopia, pensa più al fatto che con questo oggettino puoi giocare parecchio, passandolo di qua e ddellà. Tutto verrà ripreso in soggettiva, e se la usi bene colui che ti guarderà si sentirà come Pollicino in un sexy viaggio su una gigantessa (più che un globulo bianco in Siamo fatti così). Potresti anche farlo con il telefonino ok, ma la vibrazione poi ti scarica tutta la batteria, e la luce ti fa sembrare uscita da The Blair witch project.

Fai un giro sulla scheda prodotto, c’è anche un video che ti fa vedere come funziona l’amico Siime Eye.

 

Qualità, sicurezza, bellezza

Tutti i prodotti sono fabbricati in 100% silicone biocompatibile e sono certificati CE e ROHS. Ti sembrerà scontato invece non lo è proprio per niente: per la regolamentazione dei sex toys l’italia è il Far West, la terra di nessuno.
Sono tutti ricaricabili con presa USB.

E sono anche belli, non trovi? Guarda che tocco glam il cappuccetto argentato che copre l’ingresso del cavo per la ricarica.

I prodotti Svakom che abbiamo scelto

Siime, a me gli occhi
Lisa ama il tuo punto G
Lorna, chi viene poi torna
Betty, classico con brio
Nova Kegel Balls in formazione
Lester si scalda da solo
  • Di Sliime Eye ti ho parlato poco sopra. Ti aggiungo solo due parole sul design: è così bello che me lo porterei in giro per farmi i selfie, è sicuramente più elegante dei bastoni che vendono gli ambulanti. E non ti ho detto che si collega a una app, ma trovi tutto nella sua scheda.
  • Lisa è un vibratore per il punto G. Ha la modalità intelligente e il sensual touch di cui ho parlato poco sopra. Un’ottima amica, direi.
  • Lorna è un rabbit molto elegante, quasi da cerimonia. Due motori indipendenti, uno per il punto G e l’altro per la stimolazione esterna del clitoride. 8 vibrazioni, compresa la modalità intelligente. Anche lei si attiva anche col sensual touch.
  • Betty è un vibratore classico per la stimolazione interna. In più ha le zigrinature sulla superficie interna, quella che è a contatto con la parte più sensibile dell’interno della vagiaina. Anche lei ha la modalità intelligente e si attiva col sensual touch.
  • Le Nova Kegel Balls, lasciatelo dire, sono fantastiche. Nella confezione trovi un set da 3, per eseguire un programma completo per gli esercizi di Kegel. Nella scheda trovi il programma, in questo post invece ti racconto cosa sono gli esercizi di Kegel e perché dovresti farli.
  • E infine arriva Lester, il rabbit che si scalda da solo, arrivando fino a una temperatura di 38/40 gradi (fosse un uomo sarebbe già in terapia intensiva e starebbe dettando testamento).

Oltre a Svakom naturalmente abbiamo trovato altri produttori molto validi, ne parleremo le prossime volte.

Vuoi sapere com’è finita ad Hannover?

Dai messaggi che Enrico ha mandato agli amici: “Hannover è brutta, il quartiere della fiera enorme. Da non crederci ma abbiamo cenato divinamente in un ristorante di cucina tedesca e in uno siriano. Gli aereoporti sono belli e funzionano. I bimbi sono carini ma parlano in tedesco e mi fanno paura. Ho parlato in inglese sono esausto. 

Ho sognato tassi di rimbalzo e conversioni a U, in camera c’erano film porno gratis, ho bevuto una bottiglia di spumante con il tappo a vite, si poteva fumare, i tassisti ti fanno la ricevuta, al semaforo le auto si spengono quando c’è il rosso, gli extracomunitari hanno attività lecite, non ci sono donne belle, al bar dell’hotel se vai di venerdì sera con le scarpe rosse e il tacco ti fanno il 30% di sconto, uno mi ha detto che il nostro problema è la mafia ed io che il loro è la Volkswagen, hanno molte finestre grandi credo per suicidarsi meglio quando viene l’inverno.

Quindi insomma, la depressione non gli è passata proprio del tutto.

* I cinesi sono anche artefici di cose meravigliose, arte straordinaria e tecnologia avanzatissima. Ma diciamo che in campo sex toys, la “cineseria” è per lo più un’accozzaglia di prodotti scadenti, di poco prezzo e di ancor meno valore.

Chiudi e non ti scoccio più NEWSLETTER
Newsletter

5 € per te se ti iscrivi alla newsletter:







Dai, iscriviti subito!
ti sto iscrivendo alla newsletter...